CHI SIAMO

LA NOSTRA STORIA: UNA CRESCITA COSTANTE
I NOSTRI RICONOSCIMENTI

La Scuola Superiore Europea per Interpreti e Traduttori nasce a Perugia nel 1976 ad iniziativa di alcuni operatori che recepiscono le esigenze degli imprenditori di allargare verso l’estero i propri rapporti.
Dopo oltre un decennio di attività, raggiunto un buon livello operativo e richiamando studenti non solo umbri, ma anche delle regioni limitrofe, sentito il parere del Consiglio Universitario Nazionale, il Ministro della Pubblica Istruzione, con Decreto del 19 Maggio 1989, le ha riconosciuto l’abilitazione al rilascio di diplomi di Interprete e Traduttore con valore legale.

Scopo dell’Istituto è formare professionalmente traduttori e interpreti che, oltre alle necessarie conoscenze linguistiche e tecniche, conseguano anche un titolo di studio universitario convalidabile in tutta l’Unione Europea.

L’ufficialità ottenuta ha dato all’Istituto un maggiore impulso tanto da consentire di far fronte al crescente sviluppo di contatti internazionali in tutti i campi della vita pubblica, dell’industria, del commercio e del turismo.

In particolare l’esigenza di una valida conoscenza delle lingue straniere si è resa più impellente con l’attuazione dell’Unione Europea che ha realizzato la libera circolazione di beni, capitali e persone nell’ambito di tutti i Paesi della C.E.E..

DA SCUOLA AD UNIVERSITA'

Il notevole sviluppo dei contatti richiede la presenza di professionisti che siano all’altezza delle nuove necessità.
Di tale esigenza si è reso interprete il Parlamento italiano con l’emanazione della legge n. 697 dell’11 Ottobre 1986 e la stessa Comunità Europea con la direttiva n. 89/48 del 21 Dicembre 1988. Ed è proprio con riferimento a questa normativa, base del riconoscimento, che la Scuola Interpreti e Traduttori ha stipulato:
a) un atto di trasferimento della convenzione esistente tra l’Università degli Studi di Perugia e lo Stato Maggiore dell’esercito italiano per la realizzazione della scuola di Lingue estere dell’esercito;
b) una convenzione con l’Università degli Studi di Perugia per consentire ai propri studenti di frequentare le lezioni di letteratura presso la facoltà di lingue;
c) una convenzione con l’Università di Salamanca per gli scambi culturali tra docenti e allievi;
d) convenzioni con altri centri universitari in Germania, Gran Bretagna e Francia;
e) un accordo con l’Audiovisonell Centrum di Meise in Belgio e con il Centro d’insegnamento del Ministero dell’educazione nazionale con sede a Poitiers per l’attuazione del progetto Socrates.
La trasformazione della Comunità Economica Europea in “Unione Europea” ha rafforzato le esigenze di una più profonda professionalità.
È in tale contesto che va collocato il provvedimento con il quale il Ministero dell’Università ha autorizzato la Scuola al rilascio di titoli Equipollenti alla laurea universitaria (GU del 31.07.03).
È del 2007 l’autorizzazione per gli studenti della nostra Scuola a partecipare al progetto ERASMUS da cui è conseguito l’accordo con le Università di Colonia (Germania), Soria (Spagna) Innsbruk (Austria), Lione (Francia).
Con provvedimento del 22 gennaio 2010 la Scuola è stata autorizzata dal Ministero ad elevare il numero degli allievi da iscrivere ad ogni anno di corso da 45 a 60 unità.

legge Legge 11 Ottobre 1986

decreto Decreto 31 luglio 2003

atto ministeriale Atto Ministeriale

 


Adisu Cus Perugia ECDL Associazione industriali Istituto Cervantes

Logo Creativi Associati